- , , -

23 novembre: “Perché andare su Marte”, incontro con Tommaso Ghidini

Tommaso Ghidini
Tommaso Ghidini

Sarà un’affascinante passeggiata nello spazio quella che proporrà Tommaso Ghidini il prossimo 23 novembre all’Università di Parma. Ghidini, ex alunno dell’Università di Parma oggi a capo della Sezione Tecnologia dei materiali della European Space Agency – ESA/ESATEC, tornerà nel “suo” Ateneo a raccontare “Perché andare su Marte”, in un incontro organizzato dall’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma e dall’Ateneo.

L’appuntamento, aperto a tutti gli interessati, è in programma per mercoledì 23 novembre alle ore 10,30 nell’Aula A della Sede didattica di Ingegneria (Campus universitario Scienze e Tecnologie, Parco Area delle Scienze), e sarà introdotto dai saluti del Rettore Loris Borghi, Presidente dell’Associazione Alumni e Amici dell’Università di Parma.

Tommaso Ghidini racconterà la sua esperienza lavorativa agli studenti e proporrà a studenti, ricercatori e professori dell’Università di Parma possibili collaborazioni con l’Agenzia Spaziale Europea.

Tommaso Ghidini
Tommaso Ghidini si è Laureato in Ingegneria Meccanica all’Università di Parma nel 2000 con una tesi sperimentale realizzata al Centro Aerospaziale Tedesco di Colonia. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca (Ph.D.) all’Università di Paderborn (Germania), con tesi in Meccanica della Frattura di Strutture Aerospaziali, realizzata interamente all’Istituto di Ricerca dei Materiali del Centro Aerospaziale Tedesco.
Dal 2005 al 2007 ha lavorato in AIRBUS Industries, a Brema, nel Dipartimento di Fatica e Meccanica Strutturale, sui maggiori programmi civili e militari dell’industria aeronautica europea, in particolare gli aeroplani A380, A350 e A400M, attualmente in servizio attivo nele più importanti compagnie e forze aeree del mondo.
Il Dott. Ghidini è arrivato all’Agenzia Spaziale Europea (ESA) nel 2007, lavorando come esperto di Meccanica della Frattura e Failure Investigation.
Nel 2009 è stato chiamato a occupare la posizione di Ingegnere della Qualità e Sicurezza del razzo VEGA (Vettore Europeo di Generazione Avanzata), il razzo più recente della famiglia dei lanciatori ESA, fino al lancio di qualifica avvenuto con successo nel Febbraio 2012.
Nel 2012 è stato promosso a Capo della Sezione di Tecnologia dei Materiali dell’Agenzia Spaziale Europea. La Sezione, avvalendosi di laboratori di fama e livello mondiale, è responsabile della qualifica al volo spaziale di tutti i materiali e le relative tecnologie di produzione impiegati sull’intera gamma dei programmi spaziali dell’ESA.
Tommaso Ghidini è autore di numerose pubblicazioni scientifiche in riviste internazionali, compresi libri e capitoli di libri, su tutte le maggiori discipline della Scienza dei materiali. È invitato a tenere corsi nelle facoltà di Ingegneria Aerospaziale di prestigiose Università europee ed è editore e revisore di numerose riviste scientifiche nel campo dei materiali e delle tecnologie di produzione.
È stato insignito di numerosi premi e riconoscimenti internazionali per il raggiungimento di fondamentali risultati nel settore aerospaziale e nel 2011 è stato nominato Revisore dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, svolgendo attività di valutazione e approvazione di programmi nazionali di ricerca e sviluppo sulle tecnologie della produzione industriale.
Tommaso Ghidini è pilota di aeroplani e alianti.

Share